Home Tutti gli eventi FORTE LISSER, nella Grande Guerra. Escursione, martedì 16 luglio 2024
Forte Lisser

FORTE LISSER, nella Grande Guerra. Escursione, martedì 16 luglio 2024

Escursione: FORTE LISSER, nella GRANDE GUERRA.

Escursione, martedì 16 luglio 2024
In collaborazione con:
𝙈𝙪𝙨𝙚𝙤 𝙎𝙞𝙗𝙚𝙣 𝘼𝙡𝙩𝙚 𝙆𝙤𝙢𝙤𝙞𝙣𝙚
RITROVO: ore 15:00 al Rifugio Baita Lisser
RIF. GOOGLE MAPS: Località Tombal, 5, 36052 Enego VI
DURATA ESCURSIONE: mezza giornata
DIFFICOLTA’: ** di medio impegno
DISLIVELLO: 400 m
SPOSTAMENTO: con mezzo proprio
ulteriori INFO: www.guidealtopiano.it

SVOLGIMENTO ESCURSIONE:

Forte Lisser è una fortezza militare situata a 1.633 metri di altitudine sulla sommità dell’omonimo monte, all’estremità orientale dell’Altopiano di Asiago 7 Comuni nel territorio comunale di Enego, in provincia di Vicenza. La fortezza italiana venne costruita tra il 1911 e il 1914, e faceva parte dello Sbarramento Brenta-Cismon con il compito di sbarrare l’accesso alla Piana di Marcesina e alla Valsugana orientale in caso di attacco austriaco. Durante la Grande Guerra, il forte ha avuto un ruolo marginale, e non sempre efficace, e per questo è stato poco bersagliato dalle artiglierie austroungariche subendo per questo pochi danni e arrivando ai giorni nostri praticamente intatto.
Solo l’8 giugno 1916, alle ore 12.20, il forte venne centrato da alcuni colpi austroungarici da 30,5 cm. Uno dei quali colpì di lato il blocco batterie senza esplodere. Con la fine dell’offensiva e il ritiro delle truppe austro-ungariche su posizioni più arretrate il forte si trovò di nuovo lontano dal fronte. Il 13 novembre del 1917 durante la II° battaglia delle Melette, scatenatasi in seguito ai fatti relativi alla “Rotta di Caporetto”, e l’arretramento delle truppe italiane, fu occupato senza trovare alcuna resistenza dal III° Battaglione del 81º Reggimento fanteria austro-ungarico. Rimase in mano degli imperiali che lo utilizzarono come deposito munizioni e materiali fino alla fine della Prima Guerra Mondiale.
Oggi, il Forte Lisser è restaurato e visitabile. La struttura in pietra locale sapientemente squadrata a mano è caratterizzata da interessanti scelte architettoniche. La fortezza è costituita da un grande edificio di 63 m di lunghezza per 15,5 m di larghezza, alto quasi 10 m, anche se gran parte interrato, a scopo sia protettivo che mimetico. La struttura principale è composta: dal piano primo con le cupole corazzate girevoli (riproduzioni), la sala di comando, le riservette polveri e proietti. Piano terra con gli alloggi degli ufficiali e della truppa, la cucina, l’infermeria, il posto di guardia, l’armeria, le torrette mitragliatrici retrattili, il deposito munizioni, il magazzino, la sala dell’adunata, il confezionamento dei proietti e altro. Il piano interrato a una profondità di 12 m, si trovano la polveriera, le cisterne acqua ed il corridoio con binari. All’ esterno invece si possono vedere il tipico fossato di gola, la parte esterna delle cupole e della cupola osservatorio, prese d’aerazione ed esplorare l’intera struttura.
Durante i vari restauri, rispetto ad altri siti, si è optato per importanti dettagli, come: la ricostruzione oltre delle torrette che ospitavano i cannoni di cui era armato, anche di una delle due torrette girevoli a scomparsa.
Il Forte Lisser come molte altre vestigia della zona, è stato inserito nell’Ecomuseo della Grande Guerra delle Prealpi Vicentine: “I forti dell’Altopiano”.
Sa sommità del monte Lisser dove oggi si trova il forte, offre un favoloso punto panoramico verso Cima Ortigara, il Monte Grappa e le Dolomiti. Oltre che a piedi (come faremo noi in questa occasione) con una bella passeggiata è facilmente raggiungibile anche in mountain-bike o E-bike.
𝓛𝓸 𝓼𝓪𝓹𝓮𝓿𝓲 𝓬𝓱𝓮:
Il 2 giugno 1916 durante l’offensiva di primavera le potenti batterie da 149 mm del Forte, due cupole erano ancora armate, aprirono il fuoco contro le truppe imperiali, il 27º Reggimento fanteria e il 2º Reggimento della Bosnia-Erzegovina, che attaccarono le Melette di Foza e il Monte Fior (I° Battaglia delle Melette). I tiri troppo corti, come scrisse anche il testimone oculare Emilio Lussu nel suo libro di memorie Un anno sull’Altipiano, colpirono però le nostre linee. Lussu, a tal proposito, scrive:
«𝒯𝓊𝓉𝓉𝒶 𝓁𝒶 𝓃ℴ𝓈𝓉𝓇𝒶 𝒶𝓇𝓉𝒾ℊ𝓁𝒾ℯ𝓇𝒾𝒶 ℯ𝓇𝒶 𝒸𝒶𝒹𝓊𝓉𝒶 𝒾𝓃 𝓂𝒶𝓃ℴ 𝒹ℯ𝓁 𝓃ℯ𝓂𝒾𝒸ℴ: 𝓃ℴ𝒾 𝓃ℴ𝓃 𝓃ℯ 𝒶𝓋ℯ𝓋𝒶𝓂ℴ 𝓅𝒾𝓊̀, 𝓈𝓊 𝓉𝓊𝓉𝓉ℴ 𝓁’𝒜𝓁𝓉𝒾𝓅𝒾𝒶𝓃ℴ, 𝓃ℯ𝓅𝓅𝓊𝓇ℯ 𝓊𝓃 𝓅ℯ𝓏𝓏ℴ. 𝒮ℴ𝓁𝒶𝓂ℯ𝓃𝓉ℯ, 𝒹𝒶𝓁 𝒻ℴ𝓇𝓉ℯ ℒ𝒾𝓈𝓈ℯ𝓇, 𝓋ℯ𝒸𝒸𝒽𝒾ℴ 𝒻ℴ𝓇𝓉ℯ 𝓈𝓂𝒶𝓃𝓉ℯ𝓁𝓁𝒶𝓉ℴ 𝒻𝒾𝓃 𝒹𝒶𝓁 1915, 𝓉𝒾𝓇𝒶𝓋𝒶𝓃ℴ 𝒹𝓊ℯ 𝓅ℯ𝓏𝓏𝒾 𝒹𝒶 149, ℯ 𝓈ℯ𝓂𝓅𝓇ℯ 𝓈𝓊𝒾 𝓃ℴ𝓈𝓉𝓇𝒾. 𝒬𝓊𝒶𝓁𝒸𝒽ℯ ℊ𝒾ℴ𝓇𝓃ℴ 𝒹ℴ𝓅ℴ, 𝓆𝓊ℯ𝓁 𝒻ℴ𝓇𝓉ℯ 𝒻𝓊 𝒷𝒶𝓉𝓉ℯ𝓏𝓏𝒶𝓉ℴ, 𝒹𝒶𝒾 𝓃ℴ𝓈𝓉𝓇𝒾 𝒸ℴ𝓇𝓇𝒾𝓈𝓅ℴ𝓃𝒹ℯ𝓃𝓉𝒾 𝒹𝒾 ℊ𝓊ℯ𝓇𝓇𝒶, 𝒾𝓁 “ℒℯℴ𝓃ℯ 𝒹ℯ𝓁𝓁’𝒜𝓁𝓉𝒾𝓅𝒾𝒶𝓃ℴ”.
#ForteLisser #Enego #PrealpiVicentine #AltopianodiAsiago #escursioneguidata #escursionismo #montagna #visitVeneto #guidealtopiano
——————————————————————————————
COSTO ESCURSIONE:
– servizio guida: 25€ adulti 20€ ragazzi sotto i 15 anni
compreso ingresso e visita guidata al Forte Lisser
GUIDE:
– Filippo Menegatti, Accompagnatore di Media Montagna Collegio Guide Alpine del Veneto e International Mountain Leader
——————————————————————————————
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO LE 18.30 DEL GIORNO PRIMA
Cliccare su parteciperò non è sufficiente per iscriversi all’escursione.
Per iscriversi potete:
📞 Telefonare al numero 3407347864
💻 Mandare una mail a info@guidealtopiano.com
📲 Mandare un WhatsApp al numero 3497846205 con scritto nome cognome e iscrizione all’evento (scrivere se si vuole restare aggiornati tramite WhatsApp sugli eventi)
Se vuoi restare sempre aggiornato sulle nostre ESCURSIONI e TREKKING
ISCRIVITI ai nostri canali:
TELEGRAM: clicca QUI’
WHATSAPP: clicca QUI’
scopri anche la nostra pagina FACEBOOK
—————————————————————————————–
MATERIALE OBBLIGATORIO:
– scarponcini da montagna
– zaino
– vestiario adeguato
– borraccia d’acqua
– cappello o bandana
– crema solare
——————————————————————————————-
LETTURA DEL GRADO DI DIFFICOLTA’:
FACILE: L’itinerario si svolge su strade forestali, sterrate o facili mulattiere sempre bene indicate e senza problemi di orientamento nei casi di nebbia o cattivo tempo. I dislivelli sono contenuti entro i 250-300 metri e la lunghezza dell’itinerario è compresa nelle tre ore. Si tratta di passeggiate un po’ lunghe che richiedono una scarpa sportiva da trekking, non necessariamente la pedula o lo scarpone.
FACILE/MEDIO: L’itinerario si svolge su strade forestali, sterrate o facili mulattiere sempre bene indicate. I dislivelli sono contenuti entro i 250-400 metri e la lunghezza dell’itinerario è compresa nelle 3 – 5 ORE. Si tratta di passeggiate un po’ lunghe che richiedono una scarpa sportiva da trekking o lo scarpone.
MEDIO: L’itinerario supera decisamente le tre ore, è più complesso, si svolge su sentiero con qualche salita o discesa impegnativa ma superabile senza il supporto di attrezzatura alpinistica. Il terreno può essere sconnesso o mancare di segnali. I dislivello massimo rimane comunque all’interno dei 400 metri.
MEDIO/IMPEGNATIVO: L’itinerario supera decisamente le tre ore, è complesso per il dislivello che può arrivare ai 700 metri o per la lunghezza di cammino fino a 6 ore, si svolge su sentiero con qualche salita o discesa impegnativa ma superabile senza il supporto di attrezzatura alpinistica. Il terreno può essere sconnesso o mancare di segnali.
IMPEGNATIVO: Sono itinerari che richiedono lunga esperienza, allenamento e forza fisica da parte di chi li percorre. È necessario sapersi muovere con perizia anche nei terreni pericolosi: ghiaioni, ripidi pendii o tratti scoscesi, macchia fitta, alta e senza riferimenti, passaggi in roccia, assenza di sorgenti. La difficoltà del terreno e la distanza dai punti d’appoggio richiedono una totale autonomia. Ove indicato vi può essere la necessità di portare al seguito materiale da bivacco come la tenda, sacco da bivacco, fornello, viveri, richiede allenamento, energia e forte motivazione.
——————————————————————————————-
CHI SIAMO – GUIDE ALTOPIANO
Noi “Guide Altopiano” siamo il primo gruppo di guide professionisti dell’Altopiano. Siamo Guide locali che operano sul territorio dell’Altopiano dei Sette Comuni dal 2008. L’appartenenza al luogo da parte dei componenti del gruppo assicura una conoscenza intima delle mete proposte e un approccio profondamente rispettoso verso l’ambiente e la sua storia. Le nostre passioni per la natura, la storia e lo sport ci hanno indotto a scegliere un percorso di vita basato sullo studio dell’ambiente e della storia locale. Laureati in materie scientifiche, turistiche e sportive quali le Scienze Forestali ed Ambientali, le Scienze Naturali e le Scienze Motorie ci siamo specializzati anche in ambito storico con dei corsi riconosciuti dalla Provincia di Vicenza. Per poter esercitare in modo professionale, siamo iscritti regolarmente agli albi professionali di Guida Naturalistica Ambientale (L.R. n. 33 del 2002 del Veneto), o di Accompagnatore di Media Montagna (L.R. 23 luglio 2013, n.18).
——————————————————————————————

Data

Lug 16 2024

Ora

3:00 - 19:00

Costo

€25.00

Luogo

Forte Lisser
Enego

Organizzatore

Guide Altopiano
PRENOTA

Iscrizione Newsletter